Progettazione e pianificazione

In estrema sintesi, progettare e pianificare intende la possibilità di:

  • disegnare un assieme di azioni e di componenti (materiali e risorse produttive) che definiscono l’offering aziendale (prodotti e/o servizi) piuttosto che una fase operativa di un processo più ampio;
  • predisporre per ordine e quantità le variabili in questione, adattandole alle capacità aziendali e/o alle esigenze della clientela.

Tali azioni interessano quindi una vasta serie di opportunità di prodotti e processi, non limitatamente all’area manifatturiera dell’azienda.

 

Quando di ciò si tratti, la complessità del processo produttivo è, innanzitutto, funzione diretta della complessità delle fasi di pianificazione (e della loro traduzione/gestione operativa).

 

Data la complessità del problema, i diversi decisori e il lungo ed articolato orizzonte temporale nel quale si dispiega, il processo di pianificazione si realizza normalmente per successive approssima-zioni:

a . piano a lungo termine, con un notevole livello di aggregazione dei dati/vincoli;

b . piani successivi con orizzonti temporali via via più approssimati, e maggior dettaglio.

 

Le metodiche/strumenti di un piano di produzione sono:

 

  • MPS (Master Production Schedule)
  • MRP (Material Requirement Planning)
  • Inventory Management
  • Capacity Planning
  • Scheduling
  • Production Control

 

                     
     a lungo termine

 

                         a breve termine

 

Aumentando il livello di determinatezza all’approssimarsi dell’orizzonte temporale (da “lungo” a “breve”), aumenta la rigidità del sistema complessivo di gestione e, di conseguenza, la necessità di una gestione tempestiva dei correttivi. 
Target Cross MMP si occupa di:  

  • Gestione del piano di produzione (MPS), con la possibilità di :
      • Definire a priori gli articoli inseribili in MPS
      • Filtrare il piano di produzione per tipologia di MPS
      • Assegnare una commessa alle righe di MPS
      • Definirne la data di inserimento e la data di consegna prevista
      • Seguire lo stato avanzamento di ciascuna riga di MPS in tempo reale
  • Il piano di produzione può essere inserito manualmente, oppure generato in automatico dalle seguenti procedure :
      • Analisi del disponibile scalare
      • Analisi del sottoscorta
      • Analisi degli indici di rotazione
  • Gestione dell’ MRP I ( pianificazione e approvvigionamento materiali ) con le seguenti caratteristiche tecniche:
      • MRP a illimitati livelli
      • Memorizzazione di ciascuna sessione di MRP
      • Gestione del LOW LEVEL CODE
      • Analisi delle formule impostate sulla distinta base
      • Analisi delle date tramite
        • Lead time di produzione
        • Tempi ciclo effettivi
  • MRP parametrizzabile secondo le seguenti preimpostazioni :
      • MRP se lanciato da MPS si limita a valutare i soli prodotti inseriti in MPS
      • Utilizzo del lotto minimo o economico per le proposte d’ordine a fornitore o alla produzione
      • Mantiene i legami ordini di produzione padri e figli, senza effettuare accorpamenti di fabbisogno per data ( MRP di commesse)
      • MRP globale ( tutti gli articoli ) anche se proveniente da MPS
      • MRP di verifica su singoli articoli o gruppi di articoli
      • Possibilità di valutare le formule presenti sui componenti
  • Al momento del lancio è possibile dare le seguenti impostazioni :
      • Valutazione a giacenza, a scorta minima , a punto di riordino o secondo impostazioni predefinite sul singolo articolo
      • Monolivello o scalare
      • Tutti i depositi o solo i depositi inclusi nel calcolo dell’MRP
      • Possibilità di schiacciare sulla disponibilità iniziale gli impegni clienti, gli impegni di produzione, gli ordini a fornitore, i carichi da produzione.
  • Dal calcolo dell’MRP, attraverso la valutazione della lista ( a video ) dei fabbisogni, possiamo ;
      • Consultare tutte le informazioni relative ad ogni singolo articolo ( Giacenze, caratteristiche, disponibilità scalare, informazioni statistiche, etc. )
      • Generare gli ordini di acquisto, con la possibilità di valutare i fornitori alternativi all’abituale, valutarne condizioni economiche, etc.
      • Generare gli ordini di produzione suggeriti dalla procedura
      • Emettere gli ordini di conto lavorazione
  • Tutte le operazioni effettive eseguite sulla sessione di MRP, aggiornano la lista dell’MRP, in modo da poter garantire da eventuali errori degli operatori.
  • In corredo all’MRP vengono anche forniti i seguenti tabulati :
      • Stampa del risultato dell’MRP
      • Stampa delle proposte d’ordine a fornitore e alla produzione
      • Analisi criticità articoli

 

Quando si parla di schedulazione della produzione, production scheduling (dispatching), s'intende un piano di produzione dettagliato che comprende ogni singolo prodotto e risorsa e definisce esattamente "cosa fanno" nel tempo.
L'orizzonte di pianificazione è dettagliato (1-2 settimane, 1 mese max); nonostante ciò il piano viene modificato a causa di:

  • necessità impreviste ed urgenti
  • rottura di macchine ed attrezzature/utensili
  • imprecisione dei dati originari



Target Cross
affronta la problematica grazie all'integrazione di un sistema esperto, esterno, Pyramide, o all'implementazione del prorpio modulo TC Gantt.

TCGantt è uno strumento di visualizzazione degli impegni dei centri lavoro, con interfaccia grafica nativa per Windows ed Apple.

 Dalla finestra “Calcoli Gantt” è possibile lanciare il calcolo della pianificazione, al termine del quale si può visualizzare l’output in forma grafica – Gantt – o in forma “Lista”.

 E’ possibile visualizzare i dati teorici e i dati calcolati dal sistema ed aprire direttamente l’ordine di produzione associato.

TCGantt analizza solamente i centri di lavoro opportunamente impostati.

 

TCGantt richiede la generazione del calendario aziendale e la generazione del calendario per ogni centro di lavoro incluso nel Gantt.

 Occorre poi che i cicli delle distinte basi siano abbinati ai centri di lavoro e possiedano i tempi di esecuzione (tempi variabili macchina).

 I cicli esterni devono essere abbinati a un fornitore terzista, possedere l’articolo di lavorazione (che a sua volta deve essere presente nel listino del terzista e aver indicato il tempo (in giorni) di consegna) e essere abbinati a un centro di lavoro con relativo calendario.

 

Il Planning setup consente di:

  • definire gestione dei centri di lavoro esterni (a capacità infinita o capacità finita),
  • definire un tempo standard per le fasi a cui non sia stato attribuito alcun tempo in distinta,
  • impostare la visualizzazione delle fasi (quelle in corso e da iniziare o solo quelle con tempi residui);
  • impostare i diversi aspetti della visualizzazione (colori e font) per singola sezione operativa (lista dei centri di lavoro, barra dei calendari, fasi da eseguire, fasi in corso, fasi esterne)

 

Pyramide è in grado di gestire diverse tipologie di risorse singole quali macchine, persone, utensili, presse, stampi o tipologie di risorse multiple, quali gruppi macchine, multipalet, squadre di persone, ecc.  

I piani generati possono essere facilmente analizzati tramite un potente motore grafico che mette a disposizione sinottici, gantt, istogrammi di carico o combinazioni di questi.

Pyramide è in grado di gestire diverse tipologie di risorse singole quali macchine, persone, utensili, presse, stampi o tipologie di risorse multiple, quali gruppi macchine, multipalet, squadre di persone, ecc.   I piani generati possono essere facilmente analizzati tramite un potente motore grafico che mette a disposizione sinottici, gantt, istogrammi di carico o combinazioni di questi.

 

  • Elaborazione piano di produzione secondo differenti problematiche di pianificazione e scheduling della produzione
    • Bilanciamento di carico per analisi capacità-carico richiesto nel medio termine
    • Gestione risorse principali e secondarie
    • Gestione gruppi macchine e squadre di persone
    • Overlapping di fase
    • Matrici di attrezzaggio
    • Visualizzazione del piano elaborato per operatore/macchina direttamente dalla postazione di acquisizione dati dal campo
    • Analisi piani di produzione per orizzonte temporale

Pyramide permette di salvare ogni elaborazione eseguita per renderla effettiva o di salvarla in un archivio di simulazioni dove possono essere confrontate per effettuare analisi “what-if”.

 

 

Collegamenti

Download

Target Cross è un prodotto di Cross Software Ltd – Malta, distribuito e sviluppato in Italia da Four Solutions s.r.l – Modena
©  Four Solutions s.r.l. - Via Bottego 243/B - 41126 Cognento MO - Italy - Tel. +39 059 2919812 - Fax +39 059 2919825 - info@foursolutions.it
C.F/P.Iva 02757980368 - Rea cciaa 328585 - Cap.Sociale € 15.100,00 i.v.